Le Rubriche: Caro marito, devi sapere che...

Cari lettori, oggi sperimentiamo una nuova rubrica, dedicata alle coppie e alle donne in particolare.

Sappiamo tutti che una delle fisse dei maritini è conoscere il passato erotico della moglie, magari su cose che la loro donna non ha mai avuto il coraggio di confessare, per non essere giudicata col metro maschile.

Salvo che poi, in molti si eccitano a sapere come e con chi la propria compagna ha goduto.

Ma ora passiamo la... penna a un'amica, che si è decisa a inaugurare questa nuova pubblicazione.

 

 

Grazie per l'invito a questa rubrica. Oggi ho 38 anni e sono sposata, mio marito, come tanti credo, è sempre desideroso di sapere dei rapporti sessuali del mio passato, di quand'ero ragazza, ma io non mi sono mai spinta troppo oltre. So che lui guarda spesso questo sito, gli piacciono i video porno di italiane... ok, spero che legga questa confessione e che capisca.

Come indizio scriverò che viviamo in provincia di Caserta, a Maddaloni, che ho frequentato da ragazza l'ITIS Terra di lavoro, e che da ragazza ho lavorato come ragioniera presso una vicina cava... lui queste cose le sa, e magari, facendo 2 + 2, potrà pensare: ... e se fosse lei?

 

Avevo 18 anni, ancora vergine, e ho iniziato il mio primo lavoro in un noto deposito di materiali edili. Non mi sono mai considerata né bellissima, né brutta, ma i miei amici, da studentessa, mi hanno sempre detto che ero una ragazza sexy.

Comunque, ero molto giovane e sapevo già che i capi reparto del cantiere mi avrebbero guardata o addirittura flirtato con me. Diciamo 4 colleghi e anche il ragioniere dell'azienda, il mio capo diretto, e, ora che ci penso, anche una guardia giurata.

Ovviamente essendo 18 e abbastanza ingenua, non li ho mai presi sul serio. All'epoca uscivo con uno dei ragazzi della mia scuola, con cui ero rimasta in contatto e non prestavo molta attenzione a questi uomini più anziani. Dopo aver lavorato con loro per qualche mese, non più vergine e non per colpa del mio ragazzo (altra storia), sono stata invitata ad uscire a una cena, dopo il lavoro con tutti i responsabili di reparto e la guardia giurata. Erano tutti un po 'più grandi di me, diciamo dai 28  a 35 anni.

Sono andata al ristorante con la guardia giurata e quando stavamo camminando attraverso il parcheggio ha detto "Sai che tu piaci a tutti? Sei molto apprezzata da tutti quelli che sono lì dentro, me compreso!" E sorrideva furbo, anche io ho riso e l'ho preso come uno scherzo. Anche se. sotto sotto, sapevo che era vero.

 

Mi mise delicatamente una mano dietro la schiena mentre entravamo nel ristorante e mi attirò lievemente a sé, mentre andavamo al tavolo come. Era molto più alto di me, più magro di quanto normalmente mi piace, ma i suoi muscoli erano tesi e potevo sentire la pressione dal suo braccio intorno a me. È stata una sensazione diversa da quella del ragazzo con cui esco a scuola. Mi piaceva il modo in cui mi sentivo, i miei capezzoli erano duri e sfregavano contro il mio reggiseno di pizzo rosso. Gli altri ragazzi hanno guardato mentre ci avvicinavamo al tavolo. Non ho prestato attenzione in quel momento, ma il mio reggiseno era di un taglio molto basso che se i miei capezzoli si fossero irrigiditi a volte sarebbero saltati sopra la linea del reggiseno e potevano essere visti attraverso i top che mi piace indossare. Penso che questo sia quello che è successo perché la maggior parte degli uomini, continuava a guardare verso il mio petto.

Come ho detto, non prestando attenzione a questi effetti mi controllai io stessa con lo sguardo, pensando che magari mi ero sporcata con la pizza.

Ad ogni modo, mi sono divertita molto a parlare e scherzare con quegli uomini più anziani. Tutti stavano flirtando allegramente, in un modo o nell'altro.

E alla fine tutti si offrirono di darmi un passaggio in macchina, quando, all'improvviso, uno di loro mi ha afferrato e mi ha baciato davanti a tutti. Era un bel bacio profondo e sensuale, con le sue braccia forti che mi attraevano a lui, in un abbraccio molto protettivo. 

Questo aveva il tipo di corpo che mi attrae di più, molto muscoloso, capelli scuri, abbronzato e mediterraneo. Il bacio è stato lungo e appassionato, come se non avesse baciato una donna da molto tempo e lentamente faceva  scivolare la lingua nella mia bocca di adolescente. Aveva davvero il controllo della situazione, il che mi ha completamente eccitata! In qualche modo durante il bacio siamo finiti premuti contro il fianco della sua macchina. L'ho sentito molto duro attraverso i jeans.

Mi ha colto di sorpresa perché era quello più tranquillo  dei cinque. Non molto estroverso, ma dal grande fisico.

Gli altri sorridevano impacciati più di me, alla fine, dopo la sorpresa mi ritrassi, e la cosa passò come uno scherzo, una specie di scommessa. Anzi, mi chiese anche scusa.

Sembrava tutto finito, invece il giorno dopo, mi chiese se potevamo parlare quella sera. Non rifiutai...

Uscimmo con le nostre macchine ma ci fermammo in un posto appartato e io salii nella sua auto.

Lui era sposato e io lo sapevo, ma da allora e per due anni abbiamo scopato almeno una volta a settimana. Lui era dolce ma rude e molto eccitabile, un vero macho. Mi trattava come la sua puttana e sapeva che poteva disporre del mio corpo con un semplice sguardo d'intesa, visto che mi piaceva. Così l'abbiamo fatto anche nei posti più impensati, anche in ufficio e nei gabinetti.  Grazia

Post New Comment

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e analizzare il nostro traffico. Si prega di decidere se si è disposti ad accettare i cookie dal nostro sito Web.