Le Sfide di Coppia

  • Scritto da Giovanna Esse il 11/05/2021 - 06:00
  • 146 Letture

La conoscete l'ultima "follia" del web, che sta prendendo piede nel mondo occidentale?

Le sfide!

Ricordate le corna? Quella vecchia abitudine, abbastanza latina, in realtà... sì, quelle tresche segrete, vissute con il cuore in gola, terrorizzate (ma anche arrapate, onestamente) per l'emozione di trasgredire, di provare un altro pene, di donarsi a un altro, così, occasionalmente, quasi come se, per qualche ora, una donna si trasformasse in puttana.

Senza vincoli, senza reprimersi, ma desiderosa di vivere una sessualità pura, fatta di solo ed esclusivo piacere...

Ma: come la mettiamo con la paura di essere scoperte? Con i sensi di colpa?

Beh, tutto questo potrebbe non esistere più... Oggi, il tradimento diventa: Sfida!

Sì, una sfida eccitante, che le coppie, sposate e non stanno mettendo in atto, con sempre maggior frequenza e godimento, questo nuovo tipo di sesso va oltre il cuckold: non esiste accordo col maritino, non è più lui a gestire le nostre fughe romantiche...

Ed ecco, per capirci, la testimonianza di Tommy.

Bene, come al solito tutto è cominciato chiacchierando e fantasticando sul sesso... purtroppo, devo ammettere, che quando il mio cazzo era in tiro, eccitato dalla mia stupenda Soph, ipotizzare sulle corna e su lei che scopava con i suoi ex mi eccitava, facendomi sborrare il doppio del normale.

Così, la settimana scorsa, quando Soph si è recata, per un meeting, in un grand Hotel, a poco più di 2 ore da casa nostra, mi è sembrato tutto regolare. Un week end con colleghi di lavoro, e la sera, dopo il pranzo di chiusura, tutti a casa.

Ma la notte di quel particolare meeting, qualcosa è andato... diciamo fuori dalle regole.

Soph mi manda un messaggio:

"Ciao, stiamo cenando, tutto fantastico, siamo in 6 per ogni tavolo. Una cosa... c'è qui un collega di 40 anni, lo conoscevo solo per e-mail, è simpatico, anzi, è proprio figo e mi sta facendo una corte garbata... devo dirti tutto? Mi sto bagnando sentendolo parlare e guardando le sue mani forti. Sei pronto? Credo che stasera inizierò la sfida!"

La sfida? Pensai, mentre il sangue mi saliva alle tempie. Che voleva dire? O meglio, lo immaginavo, ma non volevo crederci: mia moglie, come la più libera delle sgualdrine, voleva flirtare con quello stronzo?

Cosa potevo fare? Ero furioso ma anche arrapatissimo; andare fino all'albergo, di notte? Sarei arrivato tardi e forse era solo uno scherzo tra di noi due!

Cazzo, che ansia.

Ma le mie paure sono diventate realà: mia moglie Soph mi ha scritto qualche messaggino terribile, corredato di foto:

"Amore, sono in camera sua, lui sta portando qualcosa da bere, penso che mi lascerò scopare, ti spiace?"

E poi...

"Cazzo, lo devi sapere, gli ho fatto un pompino, ma è durato poco, contro le mie aspettative, perché dopo qualche minuto, mi ha tenuta la testa ferma e ha sborrato in bocca! Ora sono in bagno, per pulirmi, ma lui dice che non ha finito..."

"Che notte, tesoro, abbiamo scopato per ancora un'ora e siamo venuti insieme, una meraviglia. Ti amo. A proposito, la mia sfida è lanciata... adesso tocca a te la prossima mossa!"

La sera dopo è tornata come niente fosse. Io fremevo ma non sapevo che dire... ma a letto abbiamo fatto la pace e non sono mai stato tanto eccitato.

Post New Comment

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e analizzare il nostro traffico. Si prega di decidere se si è disposti ad accettare i cookie dal nostro sito Web.